I 5 Errori Fatali nella Perdita di Peso

Disclosure: this is a sponsored post that contains sponsored links

Perdere peso non è mai un compito facile e spesso ti ritrovi in una fase di stallo. Non importa quante ore passi in palestra, né quanto ti impegni a seguire la tua dieta, semplicemente non vedi alcun risultato. Prima di desistere, però, fermati un attimo e pensa a quanto hai fatto finora e a cosa avresti potuto migliorare. Ecco alcuni degli errori comuni che le persone che vogliono perdere peso commettono con maggiore frequenza.

#1 Avere una mentalità sbagliata

Si dice che quando la mente ci crede anche il corpo ce la fa, allora ripensa a quello che hai fatto finora e concentrati sulla mente stessa. Spesso facciamo l’errore di stabilire una meta a breve termine. Vogliamo indossare un vestito stretto in due settimane così seguiamo la prima dieta alla moda che promette risultati rapidi e spesso poco realistici. Così, anche se otteniamo quello che vogliamo, tendiamo a ritornare alle abitudini di sempre e al peso di prima, Oppure, se i risultati sperati non si vedono siamo colpiti da un senso di frustrazione e abbandoniamo l’impresa.  Questa è ciò che definiam “mentalità a corto-termine“.

Dovresti invece agire sul lungo termine. Non basta pensare a quanto peso vuoi perdere, né a quanto tempo hai a disposizione per raggiungere tale obiettivo. Pensa a fare scelte più sane, a fare quei sottili cambiamenti nello stile di vita che veramente fanno la differenza. Attieniti ad essi per migliorare.

Stiamo parlando di seguire una dieta equilibrata, di esercitarti regolarmente e di prendere sul serio il tempo dedicato a riposo. Uno stile di vita sano ti consentirà di migliorare sempre di più nel corso del tempo, non solo permettendoti di avere un corpo più definito ma anche una mente più lucida.

 

#2 Mangiare troppo poco

Non ridurre drasticamente l’apporto calorico.  Quando si ha un deficit calorico estremo, ossia, quando si fornisce al corpo meno del 70% della quantità di calorie di cui ha bisogno per mantenere il suo peso, è molto probabile che si abbiano molti di più svantaggi che vantaggi. In un primo momento si riuscirà certamente a perdere peso ma tenendo presente che il corpo si adatta all’energia in entrata si finirà per rallentare il metabolismo basale. Se ti ostini a seguire una dieta drastica, inoltre, (assumere meno di 1000 calorie al giorno) per un periodo prolungato, finirai anche per compromettere la massa muscolare poiché il tuo corpo inizierà a utilizzarla come fonte di energia.

È così che il corpo reagisce istintivamente a un calo drastico di energia, così, devi comunicargli che non deve agire come se rispondesse a un pericolo. Ma come? Diminuendo l’apporto calorico gradualmente e progressivamente, e non andando mai sotto il “livello di mantenimento”.
E c’è di più, non sentendo fame tutto il tempo è molto più probabile seguire la dieta ed evitare le abbuffate il che è un grande vantaggio in termini di motivazione!

#3 Concentrarsi sul colpevole sbagliato

Quando si segue una dieta c’è una sostanza nutritiva che di solito viene colpevolizzata: i grassi. Il fatto che si vogliano perdere grassi, tuttavia, non significa che non si debbano assumere grassi.  Può sembrare contraddittorio ma includere dei grassi può addirittura essere utile per la dieta e servirà a farti percorrere il giusto cammino verso il raggiungimento della tua meta.

Quando si mangia un alimento che contiene dei grassi (la moderazione è sempre la parola chiave) è molto probabile che ci si sentirà sazi più a lungo, il che significa diminuirà la possibilità di dove fare altri spuntini. Ci sono dei grassi, inoltre, che sono quelli insaturi come gli acidi grassi omega-3, che non solo promuovono livelli sani di colesterolo ma aiutano addirittura a scomporre il grasso corporeo inibendo la formazione di nuovo tessuto adiposo.

Chi è allora il vero colpevole che sta sabotando la tua dieta? Potremmo puntare il dito contro gli zuccheri raffinati. Molti cosiddetti alimenti dietetici o a basso contenuto di grassi possono effettivamente contenere più calorie rispetto alle loro versioni “full-fat” perché il grasso è stato sostituito con lo zucchero e con altri riempitivi — con poco o nessun valore nutritivo – per migliorare il sapore. In breve, deve stare attenti agli zuccheri nascosti. Nei cibi a basso contenuto di grassi, nelle bevande sportive, nei condimenti e nelle salse sono spesso mascherate le calorie vuote in più che stai assumendo. E proprio a proposito di condimenti e salse: non rovinare l’insalata super-sana e il petto di pollo alla griglia con i condimenti sbagliati. Usa l’olio d’oliva, le spezie o i condimenti cotti.

#4 Esagerare con il cardio

Fare abbastanza cardio è fondamentale per bruciare il grasso, su questo non ci sono dubbi. Occore però tenere presente che ci sono molti modi di farlo. Passare ore sul tapis roulant è efficace solo fino a un certo punto,  dal momento che brucerai calorie durante l’allenamento, ma non tanto dopo. Inoltre, lunghi periodi di cardio potrebbero ostacolare lo sviluppo della tua massa muscolare e bruciarla oltre che diventare noiosi dopo un po’. La soluzione? Ravviva il tuo allenamento con un HIIT, High-Intensity Interval Training.

L’HIIT è un modo molto efficace di ridurre il grasso corporeo poiché comporta una combustione più rapida delle calorie in meno tempo e anche dopo l’allenamento. E dal momento che è composto da circuiti di esercizi per lo sviluppo dei muscoli come il push-up o lo squat riduce le possibilità di perdere i muscoli duramente guadagnati.

#5 Evitare il sollevamento pesi

Se credi che il sollevamento di pesi farà male al processo di perdita di peso, ripensaci. Si tratta di un semplice mito e di conseguenza di uno degli errori più comuni che si possono compiere.

In primo luogo, dovresti sapere che più massa muscolare hai più calorie bruci quando stai a riposo.  In altre parole,  il tuo metabolismo basale (BMR)  è più alto. Inoltre, la pesistica modifica la composizione del tuo corpo e il tuo aspetto. Quando fai solo cardio sicuramente perdi peso ma il tuo aspetto resta lo stesso – semplicemente diventi “più piccolo”. Sviluppando una base di muscoli, non solo vedrai più progressi ma avrai anche un aspetto migliore.

Per una combustione dei grassi più efficace ed immediata anche dopo l’allenamento segui un piano di allenamento che combina sia il programma HIIT che la pesistica e concenntrati di più su esercizi composti piuttosto che su quelli isolati. Scegline uno in base alla tua forma fisica e al tuo livello (principiante, intermedio o avanzato) e comincia a bruciare seriamente tutto il grasso in eccesso che hai sul corpo.

weight-01